: Streichquartett N° 1: ›La lira d'eolo‹ (1992) :
  immagini
per 4 generatori acustici di suono e 4 es.
dur.: 25' ca. / 1a es.: Internationale Ferienkurse Darmstadt 1992 

LA LIRA D’EOLO
(da VENTI)

Non è strumento e non va guardata come scultura. Non ama cadere in braccio allo scurra né sopporta d’essere esposta al frastuono delle piazze.

Ascoltane il suono cangiante quando nessun altro lo ascolta: il pubblico la affatica.
Puoi suonarla con l’arco del violino, delicatamente, sfiorandola appena con parte dei crini; anzi, se ne strappi uno e lo passi di traverso, lungo la base delle barre metalliche, con azione continua, attenta, ma con velocità sempre rinnovata, come si rinnovano incessantemente i ritmi della Natura, sarai ricompensato da una sonorità levigata che sa di terre lontane.

Una lieve brezza è sufficiente ad interpretarne il segreto, la violenza la fa imbestialire: percuotila ed essa ti risponderà con rintocchi banali, come quelli che accompagnano le domeniche dei benpensanti o ne annunciano i pasti smodati.

Se sei tanto insano da voler trarne una musica, non arriverai ad altro che a riprodurre il rumore del mare e il respiro del vento: sai bene che a noi non è dato di interromperne il fluire …

Mario Bertoncini., 19 gennaio 1990

© 2007-2016 mario bertoncini : note legali